Confraternita delle Stimmate, Lugo

Lugo, Confraternita delle Stimmate

in prossimità dell'arco che chiudeva il Ghetto, presso la Chiesa della Madonna delle Grazie

 

 

Nel 1667 fu costruita, in prossimità dell’arco che chiudeva il Ghetto, la chiesa della Madonna delle Grazie, la cui sacrestia ospitava croci, quadri ed edicole riguardanti la Confraternita delle Stimmate e della Beata Vergine delle Grazie.

La confraternita vi fu eretta nei primi anni del XVII secolo, in onore di San Francesco che riceve le stimmate, ricordato nella pala d’altare della chiesa, opera dello svizzero Ignazio Stern. Era una confraternita ricchissima, composta da nobili e modesti artigiani, che si dedicavano alle opere di pietà e carità, resi indistinti e irriconoscibili dal saio francescano che copriva loro la persona e il volto.

 

(Fonte: Sonia Muzzarelli, Gli Spedali e le Confraternite nel Territorio Lughese, Centro Stampa dell’Azienda USL della Romagna, Ravenna, 2014)

Bibliografia: vedi scheda specifica