Conselice, Lapide a Piero Menescaldi

Conselice, Lapide a Piero Menescaldi

Debuttò al Sociale di Conselice nel settembre 1921 come Duca in "Rigoletto".

 

Indirizzo:                           Conselice, Via Selice 125
Sito Collocazione:               nell'atrio del Teatro Comunale
Data collocazione:              settembre 1926
Materiali:                           lastra in marmo rosa con iscrizioni scolpite (dorate)
Resp.della conservazione:   Comune di Conselice
Stato di conservazione:       buono
 
 
Pietro (Piero) Menescaldi, Milano 1893 – Milano 1973, tenore, studiò canto a Milano con il tenore in pensione Giuseppe Russitano. Debuttò al Sociale di Conselice nel settembre 1921 come Duca in "Rigoletto". Nel 1924 fu ingaggiato dal Teatro Alla Scala di Milano, presso il quale si esibì fino al 1933. Riscosse successo non solo alla Scala, ma anche nei principali teatri di provincia italiani. Nel 1935 fece la sua apparizione come ospite al Gebouw Voor Kunsten en Wetenschappen a L'Aia come De Grieux in "Manon Lescaut" di Giacomo Puccini. Il suo repertorio includeva Edgar in "Lucia di Lammermoor", David in "Meistersingern", Julien in "Louise" di Gustave Charpentier, Alfred in "La Traviata", Fenton in "Falstaff" di Giuseppe Verdi, Pinkerton in '' Madama Butterfly '' e Loris in ''Fedora'' di Umberto Giordano. Ha cantato al Teatro Alla Scala nelle prime del film "Il Diavolo nel campanile" di Adriano Lualdi (22 aprile 1925) e "La Bella e il Mostro" di Luigi Ferrari-Trecate (20 marzo1926). Qui nel 1929 apparve nella prima di "L'Heure espagnole" di Maurice Ravel. Successivamente visse come insegnante di canto a Milano.

 

Iscrizioni:

IL POPOLO DI CONSELICE
CHE IN QUESTO TEATRO
NEL SETTEMBRE MCMXXI
DIEDE IL BATTESIMO DELL’ARTE
AL TENORE PIERO MENESCALDI
RIAPPLAUDENDOLO OGGI
INSUPERABILE INTERPRETE DI CAVARADOSSI
NELLA TOSCA
MEMORE DELL’EVENTO PONE
SETTEMBRE MCMXXVI