Conselice, Lapide ai deportati ad Auschwitz

Conselice, Lapide ai deportati ad Auschwitz

frazione Lavezzola, sulla facciata della Casa Comunale

 

Indirizzo:                           Lavezzola, Via Bastia
Sito Collocazione:               sulla facciata della Casa Comunale
Data collocazione:              aprile 1994
Materiali:                           lastra in marmo con iscrizioni in bronzo
Stato di conservazione:       buono   
 
La Shoah ha sfiorato anche il territorio di Conselice. Da qui, come da tutto il ravennate famiglie di ebrei sfollati durante la guerra furono deportati ad Auschwitz e negli altri campi di concentramento nazisti. A Lavezzola le fonti storiche contarono una ventina di ebrei, alcuni di questi, provenienti da Trieste, furono ospitati nella vecchia palestra del fascio. Furono arrestati dai Carabinieri il 9 dicembre 1943. Imprigionati a Ravenna, furono prima tradotti al carcere milanese di San Vittore, quindi deportati ad Auschwitz.

Iscrizioni:
COMUNE DI CONSELICE
COMITATO 50
GUERRA LIBERAZIONE NAZIONALE 1943-45
IN MEMORIA DI
ETHEL KATZ
10.10.180 CHINAU-ROMANIA
SALI KRZENTOWSKY
8.12.1894 JASTEN-POLONIA
SALOMONE KRZENTOWSKY
27.7.1889 CZESTOCHOVA-POLONIA
SIMEONE KRZENTOWSKY
4.4.1887 CZESTOCHOVA-POLONIA
GHERS TALMATZKY
23.1.1892 CHINAU-ROMANIA
REGINA TALMATZKY
24.2.1914 TRIESTE
VALERIO TALMATZKY
26.6.1919 TRIESTE
VITTIME DELLE LEGGI RAZZIALI ANTIEBRAICHE
ARRESTATE A LAVEZZOLA IL 9-12-1943
E DEPORTATE AD AUSCHWITZ