S.Bernardino, Cippo a Dionigi Fenati

San Bernardino, Cippo a Dionigi Fenati

morto il 26 settembre 1944 a San Bernardino di Lugo

 

Indirizzo:                           San Bernardino di Lugo, Via Bordocchio
Sito Collocazione:               al lato della strada
Data collocazione:              non conosciuta
Materiali:                           cippo in pietra con basamento in cemento, iscrizioni in vernice nera, stella rossa
Stato di conservazione:       buono
Ente preposto
alla conservazione:             non conosciuto
 
 
Dionigi Fenati si allontanò dai reparti dell'Aeronautica dopo l'8 settembre, rifiutandosi di obbedire agli ordini della R.S.I., entrando a far parte dei Gruppi d'Azione Patriottica di San Bernardino, Brigata "Umberto Ricci".  Si distinse per la sua autodisciplina, rivelando attitudini organizzative, equilibrato intuito, ascendente sui collaboratori ed una eccezionale tempra di combattente. Dopo avere portato a buon fine un rilevante numero di azioni, il 26 settembre 1944, disarmava due tedeschi, ma circa un'ora dopo, in altra località, per una successiva azione, veniva fatto segno a colpi di fucile, rimamendone ferito. Comprendendo la gravità, con quella serenità che lo distingueva, gridò con voce ferma ad un suo compagno: "Sparami e mettiti in salvo"; ma questo nella speranza di salvare, non solo un amico di fede, ma un elemento tanto necessario alla causa d'Italia, non sapeva decidersi. Il Fenati allora sentendo che le forze ormai non ubbidivano più alla sua volontà, volgendosi ai tedeschi ormai vicini esclamò: "Non mi avrete vivo!" e si freddava con la sua arma. (Enio Iezzi, Lughese e Lugo ferrigna, Walberti, Lugo 1996)

 

Iscrizioni:
DIONIGI FENATI
29-6-1922
26-9-1944
GLORIA AI CADUTI
PER LA LIBERTA’